News

Caracalla Paradiso Contemporaneo

Dopo dieci lunghi anni di elaborato restauro viene riaperto finalmente il famoso mitreo delle terme di Caracalla a Roma. Un ambiente che misura 25 metri per 10 di larghezza e che presentava, nell'antica Roma imperiale del II e III secolo dopo Cristo, un luogo molto frequentato dalla elite della città eterna che cercava alternative al già pregnante pensiero cristiano.

Ad ogni modo questo luogo di culto risalta tra i suoi omologhi dell'antichità per la presenza della fossa sanguinis, deputata al sacrificio di un toro durante la quale l'iniziato riceveva il sangue dell'animale per caduta in una fossa rettangolare sottostante il livello cerimoniale.

Tra le notevoli particolarità del mitreo di Caracalla anche un affresco raffigurante Mitra, restituito agli occhi dei fortunati visitatori dopo un restauro che è riuscito a eliminare la damnatio imaginis conseguente al periodo di affermazione totale del cristianesimo a Roma (V sec. d.C.). Spicca inoltre il pavimento a mosaici bicromatico con figure geometriche di epoca tardo imperiale.

Il locale nel suo insieme era in comunicazione con le famose terme; il restauro ha riaperto dopo secoli di incuria il passaggio originale alle terme, riportando la volta e il mitreo a dialogare ancora con la struttura architettonica del complesso caracalliano per la gioia di un pubblico particolarmente attento.


Orario d'apertura: dalle 9.00 a un’ora prima del tramonto. Il lunedì aperto dalle 8.30 alle 13.00. La biglietteria chiude un'ora prima. Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio.
Biglietti: intero € 6,00; ridotto € 3,00.
Il biglietto, valido 7 giorni, consente l’accesso anche a Villa dei Quintili e al Mausoleo di Cecilia Metella sull’Appia Antica.
Sito Web: coop culture

Telefono: +39.06/39967700

 



‹ Back

 
Web agency